Cos'è l'edema osseo o edema della spongiosa ossea

L’edema osseo è l’accumulo anomalo di liquido all’interno delle ossa dotate di midollo osseo. Si tratta di un’infiammazione dell’osso nella zona sub-condrale, ossia nella parte inferiore della cartilagine e le zone più colpite sono le ossa lunghe degli arti superiori e inferiori.

edema osseo

Le cause dell'edema osseo

Le cause principali di edema osseo sono molte: innanzitutto i traumi che comportano fratture e contusioni; poi l’osteoartrite e le lesioni ai legamenti, episodi di sinovite, osteoporosi, tumori ossei e osteonecrosi. L’edema osseo può essere sintomatico o asintomatico. Nel caso in cui sia sintomatico, avremo dolore diffuso e costante, specialmente in seguito ad un trauma, a livello del segmento osseo interessato. È un dolore non facilmente individuabile, che peggiora con attività fisica e in seguito a movimenti eccessivi, e che si accompagna eventualmente a cambiamento di colore e temperatura della zona interessata.

Diagnosi

L’esame fondamentale per la diagnosi è la risonanza magnetica. La terapia prevede riposo, applicazione di ghiaccio sulla zona interessata e iniezioni di corticosteroidi per trattare l’infiammazione. I casi non gravi possono guarire anche senza trattamento, ma il processo di guarigione sarà più lungo.

Trattamento dell'edema osseo con magnetoterapia cemp

Tra le tante condizioni che possono richiedere il trattamento con magnetoterapia abbiamo l’edema osseo. Nel trattamento dell’edema osseo viene consigliata anche la magnetoterapia CEMP, in grado di dare ottimi risultati, rendendo più rapido il recupero. Si utilizzano preferenzialmente campi magnetici a bassa frequenza, che contribuiscono al riassorbimento dell’edema osseo, riportando l’osso allo stato originario. Inoltre, la magnetoterapia riduce il dolore e l’infiammazione, stimola la formazione di collagene e, quindi, la rigenerazione della cartilagine. Il protocollo consigliato per la cura dell’edema osseo è di 30-45 giorni, per 2-8 ore al giorno.